Fondo Marco Polo

Fondo Marco Polo è una pensione complementare a quella del sistema previdenziale obbligatorio (INPS) ideata per i lavoratori dipendenti da aziende turistiche, termali e di tutto il settore terziario.

Il Fondo

Il fondo pensione Marco Polo nasce nel 2000 da Federturismo Confindustria, Federterme, AICA e da Confesercenti unitamente ai sindacati CISL, CGIL, UIL questo fondo a è nazionale a capitalizzazione individuale. Vi possono accedere i lavoratori impegnati nel turismo, nel settore terziario e a quei lavoratori che hanno contratti collettivi nazionali. Il fondo ha la finalità di erogare una pensione aggiuntiva a quella dell'INPS. Se si vuole aderire al Fondo Marco Polo che è senza fini di lucro lo si deve fare volontariamente. Questa pensione integrativa a capitalizzazione per i dipendenti assunti a tempo indeterminato con contratti a tempo pieno o part time vi possono aderire anche gli apprendisti, è possibile aderire al fondo anche per quei lavoratori a tempo determinato o con lavoro stagionale purché il contratto sia superiore a 3 mesi.
Fondo Marco Polo

I fondi pensione

Molti si chiedono se sia realmente necessario un fondo pensione, il mondo finanziario offre diverse possibilità per incrementare la pensione oltre ai fondi vi sono le azioni o le obbligazioni. I fondi pensione negoziali offrono vantaggi sia fiscali che contributivi da parte del datore di lavoro , mentre i cosiddetti fondi chiusi danno solo agevolazioni fiscali sono dedicati solo ai lavoratori dipendenti e sono frutto di accordi tra le aziende e i sindacati. Esistono anche dei fondi aperti ai quali possono aderire tutti sia i lavoratori dipendenti che indipendenti, infine esistono dei piani individuali pensionistici (Pip) che non sono dei veri fondi ma dei contratti assicurativi sulla vita con fini pensionistici. I risparmi fiscali si equivalgono perciò la scelta di una soluzione piuttosto dell'altra deve essere valutata in base a quanto rende il fondo e sul costo del fondo stesso.

Vantaggi e Rischi dei fondi

Negli ultimi anni sono sempre più le persone che hanno deciso di sottoscrivere un fondo pensione per avere una pensione integrativa in futuro. Vi sono numerosi vantaggi nel scegliere i fondi pensione soprattutto di natura fiscale, ovvero si possono dedurre fino a 5164€ dai redditi dichiarati, si ha un aliquota fiscale agevolata ad esempio se si tiene aperto un piano per 15 anni le tasse sulla liquidazione saranno pari al 15% oltre i 15 anni si avrà una riduzione del 0,3% fino ad arrivare alla soglia minima del 9%. Da non sottovalutare è la cultura al risparmio che questa scelta comporta soldi investiti per il futuro. I fondi racchiudono anche qualche svantaggio infatti sono investimenti a rischio i valori di mercato possono mutare e a volte le perdite possono essere superiori ai guadagni. Inoltre non vi è flessibilità una volta versati i soldi se dovessero servire per un'emergenza difficilmente saranno recuperati. Da non sottovalutare inoltre i costi che un fondo comporta le spese fisse bisogna valutare sempre se ne vale realmente la pena.